venerdì 12 settembre 2008

Silvio Berlusconi mette in imbarazzo Gordon Brown sulla "windfall tax"






The Guardian, 10.9.08

[articolo originale di Andrew Sparrow qui]

Silvio Berlusconi - eroe della sinistra. Non é cosí che suole essere definito il plutocrate indossa-bandane, ma questa é stata l'impressione che ha dato il premier italiano in una conferenza stampa un pó surreale con Gordon Brown oggi pomeriggio.

Nonostante Brown non sia riuscito a definire una windfall tax (tassa sull'eccesso di profitti di compagnie private, messa in vigore dal governo laburista nel 1997, NdR) per le compagnie del settore dell'energia, é venuto fuori che la sua controparte italiana di destra non aveva avuto scrupoli nell'introdurne una tutta sua. E' conosciuta come Robin Hood tax e, secondo Berlusconi, ha suscitato una tempesta di proteste.

"Abbiamo avuto questa idea per fare qualcosa per i bilanci di quelle compagnie che hanno tratto profitto dagli aumenti di petrolio e gas," ha detto Berlusconi.

"L'abbiamo fatto per creare un fondo d'aiuti per i nostri cittadini piú esposti agli aumenti dei prezzi, in particolar modo degli alimentari. Abbiamo una carta sociale che usa fondi da questa tassa in particolare, che é una tassa temporanea. E' stata molto bene accolta anche dalle stesse compagnie coinvolte."

Mentre Berlusconi si auto-incensava, come una versione mediterranea di Derek Simpson, Brown aveva quel sorriso stampato in faccia che suggeriva che sotto sotto si stava contorcendo per l'imbarazzo. Su uno degli argomenti chiave di politica del giorno, Berlusconi ha un atteggiamento piú in linea con il partito laburista ed il Trades Union Congress che lo stesso premier del partito laburista.

Berlusconi l'ha fatto apposta, giusto per divertirsi un pó (perché avrebbe sempre potuto specificare la diversitá della situazione economica nei due paesi ecc.)? O si é semplicemente infischiato della delicatezza dell'argomento per i laburisti? Non lo so.

Ma Berlusconi era certamente di un umore gioviale. Quando James Landale della BBC gli ha chiesto come mai l'Italia fosse al 65mo posto nella lista stilata dalla Banca Internazionale per la Ricostruzione e lo Sviluppo dei paesi migliori per fare investimenti, dietro Giamaica, Perú e Turchia, ha iniziato a vaneggiare sul fatto che l'Italia abbia piú impianti TV e cellulari rispetto a qualunque altro paese europeo, un alto numero di automobili, il 72% delle opere d'arte europee, 100.000 chiese, 3.500 musei, 2.500 siti archeologici ed una squadra di calcio di prestigio mondiale.

Beccati questo, Turchia!

9 commenti:

Calogero Parlapiano ha detto...

ennesima dimostrazione del livello che abbiamo raggiunto di "popolarità" all'estero... c'è da andarci fieri...
buon lavoro, ciao!!

andrea echorn ha detto...

dice sempre le stesse cose questo presidente del consiglio. in più l'elevato numero di impianti tv e di cellulari non è un buon sintomo a mio avviso.

fewwhispers ha detto...

E' veramente un buffone -.- oltretutto è osceno questo suo modo di stordire gli interlocutori riempiendosi la bocca di numeri e statisctiche inutili senza rispondere alle domande...

BubodlacK ha detto...

oh mio dio!

Stefania ha detto...

Silvio Buffone is back!!!

Andrea Poulain ha detto...

cmq la squadra di calcio di prestigio mondiale ha perso due a zero contro una di serie b svizzera...bravo silvioooo

Garo ha detto...

Eh eh...è proprio lui, il solito "mito"...
Il dramma è che i giornalisti nel resto del mondo pongono domande e confutano le falsità e le contraddizioni dei politici (e non). Nel nostro bel Paese si presentano alle conferenze stampa con gli inginocchiatoi!
Vogliamo informazione con la "I" maiuscola...giornalisti ed editori con la schiena diritta!! Siamo stanchi dell'informazione edulcorata! Per fortuna c'è la rete (fin che dura...)
Bye, Garo.
PS Grazie per il vs prezioso lavoro!

SolarTime ha detto...

Questa mi mancava... tutto il resto lo trovi nella mia rubrica BERLUSCONATE che ho inaugurato da quando il nanetto con tacchi e dentiera ha ricominciato la sua "scampagnata" in Parlamento per la terza volta!

Credo che potremmo collaborare per rendere ancora più ricca la mia rubrica... questo blog ne è fonte inesauribile!

Bel blog, ciao!

Alessandro Tauro ha detto...

Quest'articolo è un capolavoro! Ottima scelta!!