martedì 5 maggio 2009

Sartori: "Ne uscirá rafforzato"












El País, 5.5.09

[articolo originale di Miguel Mora qui (in fondo)]

Illustre politologo e vecchia volpe, per Giovanni Sartori (Firenze, 1924) é chiaro che Silvio Berlusconi riuscirá a venire fuori dal suo divorzio piú forte di prima. "Fará la vittima, é bravissimo in questo", ci spiega. "Dirá di avere tutta la stampa contro, che le televisioni lo attaccano, che é tutta una montatura dei comunisti, metterá su un gran baccano e lo sfrutterá per tornaconti politici e per non soffrire il minimo danno". Sartori non vuole arrivare a commentare la questione privata del divorzio, ma prevede che la strategia politica e di comunicazione di Berlusconi consisterá nell'usare la solita miscela di pubblico e privato. "E' un genio della pubblicitá, e si mostrerá come un tipo abbandonato, dichiarerá addirittura che sua moglie vuole portargli via i soldi, e allo stesso tempo applicherá le solite ricette del suo avvocato Niccoló Ghedini (che condivide uno studio legale a Padova con sua sorella Nicoletta), cosa che causerá alla signora Lario grandi pene". E conclude ironicamente: "Quello che é sicuro é che riuscirá a presentarsi come vittima, mai come responsabile. Sará tutta colpa dei comunisti. Magari anche EL PAÍS sará dichiarato colpevole. State attenti".


1 commento:

Miryam ha detto...

Ma gli italiani onesti e per bene si vergognano di questo pagliaccio!
Ci sarà pure un modo per liberare il mio Paese da tutto questo "lerciume"?